Consigli pratici: Come utilizzare la Tavola Ouija


Come prima cosa è importante non essere da soli, soprattutto se si pensa di utilizzarla a notte fonda. In 2 sarebbe perfetto, altrimenti dalla presenza di troppe persone, lo spirito potrebbe confondersi. Ed essere sempre calmi e rispettosi.

Crea l’atmosfera

Prima di aprire la tavola è necessario creare dell’atmosfera, utilizzando dell’incenso e della salvia bianca. 

Con la tavola munirsi di temperanza, a volta potrà sembrare reattiva ed altre volte sembrerà non attiva. L’ideale sarebbe utilizzarla nella notte o nelle prime ore del mattino.

Zero musica, zero cellulari! E’ molto importante non avere distrazioni esterne, queste sedute chiedono tutta l’attenzione possibile.

Dopodiché, potrete sedervi intorno ad un tavolino o per terra, sarebbe meglio se i partecipanti fossero un uomo e una donna. Questo secondo la tradizione.

Una volta iniziato, la planchette potrebbe muoversi velocemente ed è per questo che i partecipanti devono essere comodi. E come dicevo prima è importante la pazienza, potrebbe volerci un pò prima che ti risponda.

L’educazione è una regola di vita

Potresti ‘incontrare’ uno spirito socievole, tu ricorda di essere sempre educato, invogliandolo a continuare il contatto. Le risposte potrebbero non essere quelle che desideri ed è per questo che dovrai essere molto specifico nelle domande.

La conversazione dovrà iniziare in modo semplice, ad esempio: Come posso chiamarti?, Che tipo di spirito sei?, Quanti siete in questa stanza?.
Chiedi solo ciò che ti interessa e che abbiano un senso. Per certe entità alcune domande potrebbero essere sciocche e materiali.
 
Cosa IMPORTANTISSIMA! Non chiedere mai un segno della sua presenza, sarà già un segno il movimento della stessa planchette. E poi non tutti gli spiriti sono in grado di farlo.
Non credere a tutto ciò che dice lo spirito, lasciati il beneficio del dubbio.

Chi parla?

La parola sarà data ad una sola persona, tutti i partecipanti potranno discutere di ciò che verrà detto ma solo uno si rivolgerà allo spirito.

Si inizia!

Partite dalla lettera G e mettere tutti un dito sulla planchette, scegliete tra l’indice o il medio. Appoggiare non vuol dire premere, perciò lasciate la planchette che possa essere libera di girare.

Per iniziare bisognerà scegliere un rito, va bene qualsiasi cosa, una formula per dare il benvenuto o una preghiera. Il medium dovrà salutare lo spirito dopo e dovrà comunicare subito che solamente l’energia positiva è benvenuta. E se vorrai comunicare con una persona specifica, se possibile, procurati un qualcosa di suo.

Inizialmente potrai essere semplici, complicandole mano mano che andrete avanti. Se lo spirito si definirà cattivo, interrompere la seduta.

Anche se in altre dimensioni non esiste bene o male, ma per precauzione sarà meglio chiudere. Potrebbe essere un entità che non ha accettato la sua morte e vado ancora in questa dimensione.

Rimandi concentrato

Per ogni cosa la concentrazione è fondamentale. E tutti i partecipanti dovranno adottare un comportamento rispettoso. I messaggi che verranno passati dalla tavola dovranno essere trascritto. Spesso sono da interpretare e avrete bisogno di averle riportare su carta.

Quando la seduta sarà terminata, congeda lo spirito. Dire ‘Arrivederci’ e mettere la planchette sulla scritta corrispondente.

Una volta chiusa la seduta, pulire la tavola con un panno morbido e asciutto.

Un pò di consigli pratici

Il sole e la luna, servono per identificare lo spirito che hai contattato.

Luna=spirito cattivo

Sole=spirito buono

Accendi sempre una candela bianca. In stregoneria il bianco è utilizzato per purezza e protezione.

Se avverti paura, concludi la seduta e dì : ”Arrivederci e riposa in pace”.

Per evitare spiriti non buoni, metti una moneta d’argento sulla tavola. 

La tavola funzionerà a patto che tu ci creda. Gli spiriti non arrivano se vuoi fate i buffoni o al massimo inizieranno loro a burlarvi di voi.

Se la planchette va sempre sull’8 vuol dire che lo spirito è arrabbiato.

 

Share This:

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *