Elemento Aria: La magia e i riti legati a questo elemento


Tutti gli elementi naturali cioè il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra sono fonte di curiosità e ispirazione per l’uomo. Essi diventano strumenti di riferimento per religioni, riti cosmogonici e tradizioni magiche. Essi prendono un ruolo importante nella Vecchia Religione. 

Comunemente conosciuta come stregoneria, nella tradizione neopagana, che consistete nei rituali magici legati agli elementi naturali che si incentra sul culto della Natura.

Aria

L’aria come il fuoco sono elementi maschili, ed esso è considerato il secondo elemento superiore. Rivestendo un ruolo fondamentale nelle tradizioni magiche, considerato un vero e proprio tramite tra il mondo inferiore e quello superiore.

E’ il regno del pensiero, un elemento d’intelletto che governa incantesimi e rituali riguardanti i viaggi, la libertà, il ritrovamento degli oggetti perduti, scoprire una bugia e l’acquisizione delle conoscenze.

Per i wiccan negli incantesimi d’aria venivano fatti cadere dai pendii di una montagna degli oggetti, per farli entrare in contatto il più possibile con l’aria.

Leggi anche…Elemento Terra: La magia e i riti legati a questo elemento

La rosa dei venti

Per molti tempo gli uomini credevano all’esistenza di soli 4 tipi di venti, corrispondenti ai 4 punti cardinali. Molti incantesimi erano legati a questi 4 venti, credendo di poterli comandare anche se questo genere di rito è molto temuto. In quanto il vento non sia sempre governabile e quindi imprevedibile, come gli stessi riti.

Il vento nel Nord era considerato il vento del cambiamento dalla natura aggressiva, in genere molto fredde e gli incantesimi legate a questi venti portavano distruzione.

Il vento del Sub è più caldo ed è legato all’elemento del fuoco, purificando e proteggendo.

Il vendo dell’Ovest lo si riconosce perchè è fresco e umido, portando spesso con sè la pioggia, difatti è legato all’elemento dell’acqua.

Il vento dell’Est è quello più caldo e gli antichi pagani hanno notato che questo vento proveniva dal punto in cui il sole e le stelle facevano la loro apparizione. Ed è per questo che nei rituali spirituali più proficui si attuavano mentre il vento dell’est soffiava.

Gli incantesimi dell’Aria

Come già detto questi incantesimi vengono eseguiti durante il soffio dei venti. I pagani attuavano riti anche per far cessare il vento, in genere, venivano utilizzate 4 piume, preferibilmente di questi colori: bianco, blu, giallo e nero. Questi colori rappresentavano i 4 venti cardinali e venivano legati insieme attraverso le piume. Legate con uno spago e messe sul fondo di una ciotola e ricoperte completamente da del sale. Si crede che con questa procedura i venti fossero legati e portati a terra così da farli calmare velocemente.

Alcune streghe erano in grado di fermare un ciclone piantando un coltello nel terreno, con la lama rivolta verso la tempesta. Si diceva che il coltello tagliasse il vento, così da lasciare una zona riparata dall’uragano.

Leggi anche…Elemento Fuoco: La magia e i riti legati a questo elemento

Gli Elementali dell’Aria

Per le streghe, gli spiriti elementari che governano l’Aria sono le Fate. Esse vivono anche in altre tradizioni, specie in nord Europa.

In genere, sono identificate col termine Faires o Fairy, cioè piccolo popolo.

Ricoprendo il ruolo di messaggeri celesti, inviati a noi come il dio Hermes. Le streghe credevano che gli nel mondo fisico gli uccelli raffigurassero ciò che nel mondo spirituale erano le fate. Loro catturavano degli uccelli e li ‘caricavano’ di preghiere e invocazioni per poi liberarli e sprigionare il potere nel cielo.

”L’infinita fonte d’ispirazione per l’uomo è sempre stata la natura”

Lo spirito Wicca spinge sempre più verso l’aspetto ambientalista. Gli spiriti dell’aria si stanno rifugiando sempre di più verso le zone verdi del pianta, per via dell’inquinamento e dell’industrializzazione.

Leggi anche…Elemento Acqua: La magia e i riti legati a questo elemento

Share This:

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *