Elemento Fuoco: La magia e i riti legati a questo elemento 2


Tra Magia e Mistero

Tutti gli elementi naturali cioè il fuoco, l’aria, l’acqua e la terra sono fonte di curiosità e ispirazione per l’uomo. Essi diventano strumenti di riferimento per religioni, riti cosmogonici e tradizioni magiche. Essi prendono un ruolo importante nella Vecchia Religione. 

Comunemente conosciuta come stregoneria, nella tradizione neopagana, che consistete nei rituali magici legati agli elementi naturali che si incentra sul culto della Natura.

Fuoco

Considerato il più puro tra i 4 elementi. Questo termine viene utilizzato per esprimere vari concetti:

  • Fuoco comune ( il prodotto della combustione );
  • Fuoco di digestione ( tepore organico );
  • Fuoco interno ( da origine chimiche ).

Gli alchimisti Pagani riconoscevano questa sua purezza e ne sottolineavano le capacità vivificanti, difatti c’era molto rispetto verso questo elemento. Proprio perchè l’uomo è riuscito a ‘catturare’ il fuoco e con esso  ha cambiato il mondo.

Mentre l’adorazione del fuoco prende la leggerezza di un delicato eufemismo, per intensificare il rispetto mistico del sesso. Un esempio lo troviamo nelle fiamme eterne custodite con cura dalle vergini dell’antica Roma, ed oggi esiste qualcosa di simile nelle sinagoghe ebraiche o in alcune tombe, come in quella di John F. Kennedy.

C’è da dire che ai giorni d’oggi il significato religioso del fuoco ha perso di significato, lo troviamo in ogni altare Cattolico ed in ogni chiesa troviamo delle candele accese, Di solito, utilizzate per enfatizzare le cerimonie o i sacramenti.

Rituali magici

Nei rituali magici comprendono spesso l’atto di ardere un immagine o una fotografia, oppure il fuoco era presente nel rito con delle candele accese. I rituali pagani venivano spesso eseguiti di fronte a focolari .

Le streghe, modernalmente chiamate wiccan, oggi processano tali riti in maniera solitaria, considerando il fuoco un elemento maschile che governava il sud.

Il colore del fuoco è il rosso, e la sua stagione è l’estate, intesa come estate interiore o esteriore. Difatti, può agire sia all’esterno che all’interno del corpo.

Il suo colore è il rosso, la stagione ad esso legata è l’estate e può essere interiore ad un corpo od esteriore, cioè può agire contemporaneamente sia all’interno che all’esterno di un corpo, così come la Terra riceve contemporaneamente gli effetti del fuoco interiore (gli umori magmatici) e di quello esteriore, cioè l’energia solare.

Il fuoco contiene in gran parte lo Spirito dell’Universo e viene spesso identificato con il Cielo, questo secondo le tradizioni pagane e della stregoneria. 

La vita viene rappresentata come un flusso di fuoco naturale all’interno dell’organismo, ciò lo troviamo anche nel Cristianesimo, che tramite il fuoco condannava le streghe a rogo. Estinguendo la stregoneria tramite la purificazione del rogo.

Leggi anche…La Dea dell’acqua, Il significato simbolico dell’Acqua

Nella religione Cattolica, gli antichi Romani, tramite il fuoco purificavano le persona da loro considerate impure, che ironia della sorte era proprio una delle più profonde credenze pagane.

Gli incantesimi col Fuoco

Il fuoco è amato e odiato, per il potere che ha e per la sua forza distruttrice. Nelle tradizioni New Age e Neopagane, i rituali magici proteggevano le abitazione da questo elemento. 

Il più diffuso era quello di chiudere del vischio in un sacchetto azzurro, immergendolo nell’acqua fredda e limpida, per poi appenderlo al centro della propria casa. Il fuoco era utilizzato per purificare, tramite la bruciatura di oggetti fisici ritenuti ‘responsabili’ di cattiva sorte.

Il fuoco è simbolo di divinazione, per svelare eventi futuri, spesso associati alla lettura di tarocchi.

Durante questo rito il fuoco prendeva movimenti anomali, e questi movimenti erano un preciso linguaggio che letto nel modo corretto poteva rivelare eventi futuri. 

Se il fuoco aveva difficoltà nell’accendersi poteva preannunciare pioggia o lacrime, se si accendeva con facilità preannunciava una visita incombente. Se tra la fiamma c’era un evidente buco poteva significare la cessazione di un problema e se scintillava preannunciava notizie importanti…

Gli Elementali del Fuoco

Le streghe dei ranghi superiori, cioè le più anziane erano considerate delle chiaroveggenti. Queste streghe avevano la capacità di entrare in contatto con gli spiriti che governavano gli elementi, chiamati ‘Elementali’, chiedendo la loro benedizione, oppure per chiedergli eventi futuri.

Questi spiriti invocati dal fuoco vengono chiamate ‘salamandre’. In antichità c’era convinzione che questi anfibi potessero resistere al fuoco, ed  per questo che le streghe chiamavano questi spiriti con questo nome.

Le salamandre non sono in ogni folklore, ma sono protagoniste solo nelle tradizioni magiche e alchemiche. I magi persiani adoravano il fuoco e ne traevano oracoli per onorarle.

Leggi anche…Elemento Acqua: La magia e i riti legati a questo elemento

Visto che gli uomini hanno sempre avuto il bisogno di affidarsi a delle convinzioni, le streghe chiaroveggenti gliele davano, associando le streghe e alla Vecchia Religione uno stato di benessere. Rassicurando chi ha fede.

Ancora oggi, gli sciamani, utilizzano delle tecniche ingannevoli per alleggerire i dolori ed estirpare convinzioni radicate all’interno dell’individuo. 

Nel caso delle streghe chiaroveggenti, entrare in contatto con spiriti per chiedere la loro benedizione, voleva rassicurare il proprio popolo. Generando senza dubbio una gioia ed una serenità non indifferente.

Share This:

Rating: 5.0. From 1 vote.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Elemento Fuoco: La magia e i riti legati a questo elemento

  • Ricc

    Streghetta Ficcanasona… Tutte tu le vai a pescare.

    Bellissimo Articolo 🙂

    Rating: 5.0. From 1 vote.
    Please wait...
    • Sasha L'autore dell'articolo

      Hai letto 😉 Tutte ficcanasate da record XD

      No votes yet.
      Please wait...